Piscina Temporanea nel complesso olimpico Luzhniki

PALAZZO EDEN – EX UPIM

ITALIA - UDINE 2017

loader
  • CLIENTE: IRIDE (Immobiliare Rizzani de Eccher)
  • PRESTAZIONI ARCHEST: Concept Design, Progettazione Architettonica, Progettazione strutturale
  • DESCRIZIONE: 
    L’intervento sull’edificio denominato “ex-Upim” porterà alla realizzazione di Palazzo EDEN, il nuovo cuore del centro storico di Udine. È un’architettura che dialoga con preesistenze di alto valore storico e architettonico del centro cittadino, con un paesaggio urbano e un patrimonio identitario ben consolidati. Un progetto accurato di ristrutturazione edilizia anche se si configura in realtà come un progetto di vera e propria rigenerazione, che utilizza le tecnologie più innovative ed efficienti. 
    Un’architettura a gradoni dalle linee scolpite e dal carattere contemporaneo, materiali tradizionali e vetro sapientemente accostati, giardini pensili e aree verdi interne, un modo di abitare esclusivo e riservato, sviluppato su sette piani fuori terra e due interrati, studiato per garantire il più elevato comfort abitativo.
     
    Il progetto: Dell’edificio esistente resterà la sola struttura in cemento armato. Su di essa saranno impostati due piani in sopraelevazione: la volumetria necessaria sarà reperita dalla parziale demolizione delle ali sud- est e sud-ovest dell’edificio; tali demolizioni e la sopraelevazione permetteranno una nuova articolazione dei volumi e maggior apertura della corte interna, con miglior esposizione, aerazione e soleggiamento.
    31 unità residenziali avranno quasi tutte un doppio affaccio: su strada e sulla corte interna aperta verso sud.
    I nuovi piani terra e primo sono una sorta di “ordine gigante”, per meglio rapportarsi con il porticato del Municipio di fronte; essi manterranno la stessa destinazione d’uso commerciale. 
    I piani superiori sono evidenziati da spessi marcapiani tra i quali si muovono i pannelli in grande formato di gres e le aperture di differenti dimensioni. Un sistema di logge, chiudibili con vetri impacchettabili, caratterizza i piani secondo e terzo. Gli altri piani residenziali, arretrati rispetto al filo di facciata su strada, sono caratterizzati da ampie terrazze.
     
    L’angolo: Il punto di vista più importante dell’edificio, l’angolo, diventa il fronte principale: gli viene restituita la propria indipendenza nel confronto della torretta del palazzo del Municipio, ricostruendo una serie di rapporti e proporzioni urbane perdute con la demolizione del vecchio cinema Eden, realizzando nuovamente la porta di ingresso al centro storico e la compiutezza su piazza Libertà.
     
    Sostenibilità: La tipologia costruttiva di Palazzo Eden è improntata alla massima efficienza, al risparmio energetico e al più rigoroso rispetto dei principi di ecosostenibilità. Il processo di rigenerazione infatti, con il recupero di buona parte della struttura esistente e con sapienti scelte progettuali, ha consentito la riduzione dell’impatto ambientale.
    L’involucro esterno viene realizzato tramite elementi a secco per assicurare la più elevata performance energetica. Particolare cura ed attenzione viene dedicata all’adeguamento sismico realizzato tramite tecnologie di ultima generazione.
    Particolare attenzione è stata dedicata al verde: la suggestiva corte interna trattata a verde al secondo piano, prosegue idealmente il fascino dei giardini Morpurgo. 
    Le logge vengono schermate da pannelli filtranti per preservare la privacy mentre le terrazze vengono predisposte per sistemi di protezione e controllo dell’irraggiamento.
     
    Benessere: Appartamenti a doppio affaccio, ombreggiature ed esposizioni attentamente studiate garantiscono un’eccellente microclima e un miglior soleggiamento. Gli ambienti interni godono di alte performance impiantistiche e standard energetici di classe A.
    Ogni alloggio può contare almeno su un box interrato, al quale si accede comodamente da via Savorgnana, collegato ai piani superiori tramite ascensori. L’autorimessa è dotata anche di box doppi e di cantine.
     
    Program: residenziale
     
    Dimensioni: mq. 8208 
     
    Progetto: 2015-2017 progetto preliminare; 2017 inizio lavori; 2019 fine lavori 
     
    Archest team:
    Coordinatore per la progettazione: ing. Stefano Costantini
    Progetto Architettonico:  ing. Stefano Costantini, arch. Gaetano De Napoli, arch. Daniele Bazzaro, arch. Annamaria Coccolo
    Archest Design Team: arch. Lorenzo Paroni, arch. Tommaso Iaiza, arch. Francesco Tessaro, arch. Simone Rossi
    Direttore Lavori: ing. Stefano Costantini
    Coordinatore per la progettazione strutturale:  ing. Remo Livoni
    Team per la progettazione strutturale:  ing. David Panerai, ing. Giulia Basaldella, ing. Piero Gratton 
     
    Partners: 
    Progettazione impiantistica:  Ht Engineering
    Verifiche acustiche:  StudiodiAcustica D'Ambrosio
     
    Impresa esecutrice: Rizzani de Eccher
     
    Status: in corso di realizzazione