Direzione Lavori del Nuovo Stadio Friuli

SOCIAL HOUSING, EXPERIMENTAL CITY

ITALIA - UDINE  2017

loader
  • CLIENTE:  Fondo Housing Sociale FVG gestito da FINANZIARIA INTERNAZIONALE INVESTMENTS SGR S.p.A.
  • IMPORTO: EUR 10.000.000 stanziati da privati
  • PRESTAZIONI ARCHEST: Concept Design, Progettazione Architettonica, Progettazione impiantistica
  • DESCRIZIONE: 
    Il progetto del complesso residenziale in oggetto si inserisce all’interno di un intervento più ampio, denominato “Experimental city”, presentato dal Comune di Udine al Bando per la predisposizione del Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane e dei comuni capoluogo di provincia, approvato con D.P.C.M. 25 maggio 2016 in attuazione della Legge 28 dicembre 2015, n. 208, articolo 1. 
    Iniziativa di finanziatori privati, il complesso di social housing interno all'area dell'ex-caserma Osoppo è un intervento di nuova edificazione che prevede la costruzione di 76 nuovi alloggi, su quattro livelli fuori terra, destinati alla vendita e alla locazione a prezzo convenzionato, dei relativi spazi comuni e di un asilo. 
     
    Il progetto: Il nuovo edificio, con una forma simile ad una H, sorgerà al posto di due edifici esistenti (magazzini e mensa), da demolire.  Le due nuove ali laterali del social housing, parallele tra loro e orientate con asse nord-sud, sono allineate con i corpi di fabbrica che definiscono a est e a ovest la Piazza d'Armi, e si pongono in continuità con essi.
    Verso sud, il complesso di social housing si apre in una corte verso il parco alberato; all'interno della corte al piano terra sono previsti degli spazi da adibire ad asilo, caratterizzati da una forma più libera e un giardino centrale in continuità visiva con l'area
    verde a sud. Le coperture di questi spazi saranno tetti giardino, trattato a verde estensivo e non praticabili.
    A est dell'edificio residenziale trova collocazione l'area di parcheggio di pertinenza. Al piano terra dei corpi laterali si trovano unità residenziali da destinarsi prevalentemente a utenti portatori di particolari disabilità, ognuna dotata di piccolo giardino, rivolto all'interno della corte dell'edificio, oltre ad ambienti destinati a spazi sociali e locali tecnici in corrispondenza del corpo centrale. Il piano terra del corpo centrale presenta inoltre quattro campate libere per consentire il passaggio dalla Piazza verso sud e l'accesso alle unità collocate sui corpi laterali. Ai piani superiore le unità residenziali, in genere miniappartamenti, bicamere e tricamere, godono di  terrazze o logge. Ogni appartamento ha a disposizione un posto auto esterno e una cantina al piano interrato dei corpi laterali, alcune collegate agli appartamenti direttamente tramite i vani scala e ascensori.
     
    Program: residenza
     
    Dimensioni: mq. 8500
     
    Progetto: 2017/2018
     
    Archest team:
    ing. Lucio Asquini, ing. Stefano Costantini, arch. Gaetano De Napoli, arch. Claudio Degano
    arch. Fracesco Giuricin, arch. Eleonora Orsetti, ing. Giulia Basaldella, geom. Marzia Baracetti, ing. David Panerai, ing. Giovanni Colutta

    Partners: COOPROGETTI