Teatro1, nuovo edificio a uso misto       - Concorso: PROGETTO VINCITORE

MMS_MOSCOW METRO STATION RENOVATION PROJECT

RUSSIA - MOSCA 2014

loader
  • CLIENTE: Codest International
  • CLIENTE PRINCIPALE: MosgorTransniiProject
  • IMPORTO: 100.000.000 €
  • PRESTAZIONI ARCHEST: Concept Design, Architectural Design
  • DESCRIZIONE: 
    In vista dei mondiali del 2018, la municipalità di Mosca ha deciso di riqualificare numerosi edifici e luoghi pubblici. Tra questi 96 stazioni della Metropolitana (180 lobbies e i relativi attraversamenti pedonali).
    Dati i tempi ristretti, è stato deciso di suddividere le stazioni in 4 categorie, definendo delle proposte architettoniche per ogni tipologia.
    Le categorie sono state individuate sulla base dell’entità dell’intervento e dei cambiamenti apportati rispetto all’immagine attuale della stazione:
    - Rinnovamento;
    - Restyling;
    - Conservazione;
    - Negozi e pubblicità.

    Approccio generale al progetto prevede il miglioramento dell’attuale aspetto delle lobby e dei passaggi pedonali. Nella maggior parte dei casi è prevista la sostituzione dei materiali esistenti con alcuni più moderni, come ad esempio acciaio porcellanato, pavimenti in granito, la realizzazione di controsoffitti sospesi.
    Si prevede la sostituzione degli elementi illuminanti con altri più moderni, l’installazione di nuovi rivestimenti delle casse, la riparazione dei controsoffitti esistenti, la sostituzione di porte e vestiboli, la sostituzione dei posti di controllo e dei tornelli d’ingresso, l’installazione di nuovi sistemi per il commercio e per i servizi, distributori automatici e cartelloni pubblicitari.
    I negozi per la vendita al dettaglio saranno situati in nuove strutture modulari, disposte in quasi tutte le stazioni, e adattate alle singole situazioni.
    Il progetto prevede la riqualificazione di pensiline esistenti o la realizzazione di nuove dove mancanti o impossibili da rinnovare.

    Progetto: 2014

    Archest Team:
    Annamaria Coccolo (coordinamento generale), Daniele Bazzaro, Gaetano De Napoli (project architects), Anton Baev (site architect);
    Tommaso Iaiza, Eleonora Orsetti, Lorenzo Paroni, Samuel Pradissitto, Sonia Soardo, Irina Tibaeva, Anna Volodina

    Rendering e comunicazione:  AK studio

    Stato: on going

    > http://izvestia.ru/news/581467